Come Pagare Meno Tasse per i Dipendenti

Lo sappiamo, le tasse sono da sempre la spada di Damocle di ogni imprenditore. La domanda che più spesso ci si pone è sempre la stessa: “Come posso pagare meno tasse per i dipendenti?”.

Calcola che per ogni premio in busta paga, per ogni aumento di stipendio, devi passare sotto la mannaia severa del prelievo fiscale. Di conseguenza ciò che arriva in tasca loro è molto meno di quanto avevi messo tu a disposizione.

Sapevi che ora c’è una novità? Seguimi.

 

Il mondo del lavoro è cambiato velocemente, negli ultimi decenni. Hanno superato il periodo nero della crisi le aziende che hanno messo in campo il gioco di squadra, un team affiatato, un ambiente sereno, e la distanza tra titolare e dipendenti si è andata accorciando a favore di un rapporto basato sulla fiducia e il rispetto.

Nelle aziende di maggior successo ognuno schiera in campo le proprie capacità, conoscenze, attitudini, che sia dipendente o imprenditore, e così facendo si supera la dicotomia tra ruoli, a favore di un bene maggiore, che è quello dell’azienda che si ripercuote positivamente su tutte le famiglie che traggono beneficio da quell’azienda.

Per ottenere tutto ciò devi avere però gli strumenti per costruirti il team migliore, ma non solo. Una volta realizzato questo, devi saperlo mantenere, conservare, stimolare e spronare a fare sempre meglio.

Arriviamo alle dolenti note: le spese per ottenere tutto questo sono tutte soggette a forti tassazioni, ad esempio premi in busta paga o aumenti di stipendio.

Ecco la novità di cui ti parlavo: oggi per pagare meno tasse sulle spese sul personale, puoi proporre ai tuoi dipendenti un’alternativa, ossia dei benefit inserirti in un piano Welfare.

Dal 2016, e ancora di più dal 2017, per le imprese esiste infatti l’opportunità del Welfare aziendale, che consiste in benefit che l’azienda eroga con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei dipendenti e delle loro famiglie. Tali benefit sono completamente detassati.

Una scelta di questo tipo implica importanti vantaggi sia per il dipendente che per l’imprenditore.

Vantaggi per il Dipendente

Miglioramento delle condizioni di lavoro

Se migliorano le condizioni personali del dipendente, automaticamente ne guadagnerà il clima lavorativo e il personale sarà stimolato a lavorare meglio .

Aumento del potere d’acquisto

Di fatto un benefit corrisponde a un aumento tangibile del potere d’acquisto, o del reddito reale. 

Aumento della fidelizzazione e della motivazione

Chi lavora in modo sereno, in un ambiente in cui il merito viene riconosciuto, difficilmente lascerebbe un buon posto di lavoro. 

Vantaggi per l’Imprenditore

Aumento della produttività

I problemi dei dipendenti, che siano economici, legati alla salute o alla gestione della famiglia potranno essere accantonati a favore di una maggiore concentrazione sul lavoro.

Detassazione Completa dei benefit

Finalmente non dovrai pagare nessuna tassa su tali benefit, quello che

Nessun aumento del costo del personale

Grazie ai benefit il meccanismo win win è incentivato senza che questo comporti un aggravio dei costi fissi a carico del datore di lavoro.

Riduzione del turnover

Gestire un turnover troppo frequente potrebbe essere un problema grave che influisce negativamente anche sulla produttività.

Formare continuamente nuove persone significa distogliere altri dipendenti dai propri incarichi perché possano istruire le nuove leve con un ritardo sulla risposta ai clienti.

Avere una squadra ben rodata invece è l’arma vincente per raggiungere livelli sempre più alti.

Migliore gestione del cashflow

Con un sistema di Welfare la liquidità di cassa non viene intaccata e il flusso di denaro può essere gestito senza “sofferenze” di liquidità. 

Inoltre, ricorda che il welfare è un sistema reversibile, quindi può essere fermato quando l’azienda non riesca più a farvi fronte.

Il mio consiglio:

Di solito i dipendenti sono interessati a benefit nell’ambito della salute e agli interventi a sostegno della genitorialità (contributi per il pagamento delle rette di asili nido, ad esempio). 

Insomma, devi solo valutare quali tipi di benefit saranno più graditi ai tuoi dipendenti e avviare il tuo piano welfare personalizzato.